PIENO DI PUBBLICO PER MOIRA

A Lonato in Festival

PIENO DI PUBBLICO PER MOIRA
A Lonato in Festival

Stacks Image 293133

Grandissimo successo giovedì 4 agosto per l'apertura di “Moira la Regina”, la mostra fotografica allestita alla Rocca Visconteo Veneta di Lonato del Garda in occasione della rassegna Lonato in Festival (durata fino al 7 agosto). All'inaugurazione, erano presenti il sindaco della cittadina bresciana Roberto Tardani, Aurelio Rota, direttore artistico del festival, Alessandro Serena (nipote di Moira e professore di Storia dello spettacolo circense e di strada all’Università degli Studi di Milano) e Roberta Valbusa, bibliotecaria della Fondazione Ugo da Como, uno degli enti che ha collaborato alla realizzazione della mostra, tra i quali vanno citati anche Open Circus e il Centro Educativo di Documentazione delle Arti Circensi di Verona.
Tra gli ospiti della serata spiccavano Lara Orfei, figlia della compianta Moira, suo marito Micha Malachikine e i nipoti della Regina del Circo Walter Jr e Alexander. Dopo il vernissage, allietato dalla musica della Royal Circus Ostrica, l'orchestra del Circo Paniko, i partecipanti hanno attraverso l'imponente arco della Rocca sul quale campeggiava un grande manifesto con l'effige di Moira ed hanno iniziato il percorso della mostra, che si dipana lungo la merlatura del castello proponendo oltre 70 immagini stampate su pannelli di varie dimensioni che raccontano il personaggio a tutto tondo, facendone scoprire le varie sfaccettature, declinate nei percorsi artistici che hanno caratterizzato la sua vita: il circo, il cinema, la famiglia, la musica, la televisione, la natura di icona, la musica. Fotografie celebri (alcune delle quali esposte al MoMa di New York) che hanno contribuito a imprimere la figura di Moira Orfei nell'immaginario collettivo italiano, ma anche scatti più rari. Arrivati alla sala Carpani Glisenti ci si trova davanti veri e propri memorabilia legati alla celebrità: locandine, manifesti ed un costume degli anni '60 gentilmente concesso dal negozio d'antiquariato Crazy Art di Milano. Lara Orfei si è soffermata a lungo in diversi passaggi della mostra, visibilmente commossa per questo grande tributo; per lei, ha confessato, è stato come scorrere le pagine di un libro dedicato alla madre, reso ancora più vivido grazie alla splendida cornice in cui era inserito, i pittoreschi scorci della Rocca.
A seguire c'è stato un Gala con artisti da tutto il mondo: Jesus Fornies, i Black Blues Brothers, il vincitore di
Italia’s Got Talent 2015 Simone Alani e gli stessi nipoti di Moira, Walter Jr e Alexander. Alle esibizioni, tra le quali anche una del Circo Paniko, si alternavano degli interventi dedicati alla Regina del Circo: Platinette, che è stata sua amica, ha raccontato ad esempio diversi aneddoti ironici su Moira, ma ne ha anche ricordato l'enorme importanza quale icona popolare italiana. È stato poi proiettato uno spezzone del documentario Moira Orfei Amor e Fiori, alla presenza di uno dei suoi coautori, Francesco Di Loreto. Lara Orfei ha sottolineato come questo evento abbia anche rappresentato un momento di comunione tra il circo classico ed il circo contemporaneo, uniti nell'omaggio gioioso ad una stella della cultura popolare, la cui unicità e grandezza è stata testimoniata anche da questo spirito collettivo e fraterno. Significativo che, all'interno di una manifestazione di “artisti di strada e incanti dal mondo” il Gala sia andato in scena in un'arena le cui strutture, a cominciare dalle tribune e dalla controporta, erano state messe a disposizione dal Circo Paniko e dal Circo Patuf, alcune delle formazioni più interessanti del panorama attuale italiano; emblematicamente, il nuovo circo ha accolto nei suoi spazi la storia di questa disciplina, in maniera così naturale ed efficace che molti tra gli spettatori (ragazzi e ragazze partecipanti al festival) hanno espresso la loro felicità nel vedere riuniti in un unico evento i diversi rami dello spettacolo popolare.
La serata ha registrato un grande successo di pubblico ed ha centrato l'obiettivo che si era posto Aurelio Rota: “Vogliamo che sia una festa”, aveva detto il diretto di Lonato in Festival, “capace di ricordare il personaggio e la persona, con un sorriso sulle le labbra, come quello che illuminava il volto degli spettatori tutte le volte che lei appariva sulla pista del suo circo”.

Stacks Image 287253

Foto di Francesco Di Loreto

Stacks Image 287255

Il pubblico accorso per il Gala in onore di Moira

Stacks Image 287275

Lara Orfei (Foto di Francesco Di Loreto)

Stacks Image 287277

Platinette con Alessandro Serena ed Ester Bonfante e Arianna Pianesi del Cedac

Stacks Image 293129

Un costume anni '60 di Moira Orfei

Stacks Image 293131

Walter Jr durante il Gala

© 2015 Circo e dintorni

pi 03672530239 - cf 93190200233